UN VENDITORE FURBO

     UN VENDITORE FURBO

UN VENDITORE FURBO

Un giovane ragazzo si trasferisce in città e va cercare lavoro in un grande magazzino. Il responsabile:
– Hai già qualche esperienza come venditore?
– Ma certo, nella città da cui provengo facevo il venditore! – risponde il giovane.
Il responsabile trova che il giovane sia simpatico e lo assume. Il primo giorno di lavoro è davvero duro, ma il giovane riesce ad arrivare alla fine. Dopo la chiusura del negozio, il responsabile va dal giovane:
– Quante vendite hai realizzato oggi?
– Una.
– Solo una?!? I nostri venditori in un giorno realizzano dalle venti alle trenta vendite! Per quanti soldi hai realizzato la vendita?
– 101.237 euro e 64 centesimi!
– 101.237 euro e 64 centesimi?!! Ma cosa hai venduto???
– Beh, è entrato un cliente e gli ho venduto un piccolo amo da pesca, quindi gli ho venduto quello medio. Poi sono riuscito a vendergli anche quello grande e quello gigante. Alla fine gli ho venduto anche una nuova canna da pesca. Poi gli ho chiesto dove sarebbe andato a pescare e lui mi ha detto di voler andare sulla costa Sud. Allora gli ho detto che avrebbe avuto bisogno di una barca. Così siamo scesi al piano imbarcazioni gli ho fatto comprare un Chris Craft cabinato da otto metri con due motori da 100 CV. A quel punto ha cominciato a pensare che forse la sua auto non ce l’avrebbe mai fatta a tirare quella barca, quindi siamo andati dal nostro concessionario e gli ho venduto una sport utility 4×4.
Il responisabile sconcertato:
– Vorresti dirmi, che un cliente è entrato qui per comprare un amo da pesca e tu gli hai venduto anche una barca a motore e un fuoristrada?!?
– Beh, veramente no! Lui era venuto qui per comprare una scatola di assorbenti per la moglie. Allora gli ho detto: “Beh, visto che questo fine settimana non si scopa, perché non va a pescare? 

FONTE DAL WEB

        SEGUITEMI SU:

PAGINA FACEBOOK ==>> https://www.facebook.com/risatextutti1

Precedente MARITO E MOGLIE- LE MIGLIORI BARZELLETTE DI GINO BRAMIERI Successivo IL MARITO RITORNA DOPO TANTI MESI DI LAVORO IN MARE APERTO